Ask, sempre più bullismo sul social network

Ask, sempre più bullismo sul social network

Giochi Online Redazione 0

Ask e bullismo sul web sono purtroppo un binomio che, al giorno d’oggi, continua ad essere elevato: ecco le motivazioni e come risolvere tale situazione.

 

Il bullismo su Ask.

Bulli e anonimi: questo è un binomio che purtroppo si è consolidato col passare del tempo.
Fin dalla sua nascita, la possibilità di potersi trasformare in anonimi ha dato la possibilità, a determinate persone, di potersi divertire parecchio vestendo i panni di una persona che non può essere identificata, la quale non fa altro che dare il tormento ai deboli, agli indifesi ed alle persone che non reagiscono.
Se in una classe di adolescenti vi è la classica vittima che, subisce a scuola senza reagire e questa è iscritta anche sul Ask, le stesse persone che la tormentano dal vivo non fanno altro che continuare ad adottare questo comportamento anche sul web.
Per questo motivo, Ask è diventato un social network da temere, soprattutto se non si conoscono dei sistemi che permettano di evitare che, tutto questo, possa accadere.

 

Perché i bulli danno il tormento su Ask.

Divertimento, vanto e soprattutto senso di potenza al massimo livello: il poter rimanere anonimi permette, ai bulli, di poter continuare con la loro operazione di demolizione delle altre persone.
Purtroppo, il bullismo su Ask, da quando questo è stato scoperto, non fa altro che aumentare: sono sempre di più le persone che, nascondendosi dietro un profilo falso o anonimo, si divertono a comportarsi in maniera tutt’altro che corretta nei confronti delle altre persone sul web.
Ma spesso è la stessa vittima che si comporta da bullo nei confronti di chi la tormenta nel mondo reale, prendendosi una rivincita che risulta essere anch’essa sbagliata.
In entrambi i casi, sia vittime che bulli continuano a moltiplicarsi su questo sito, trasformandolo da social network differente a vera e propria trappola per gli adolescenti, molti dei quali decidono di togliersi la vita per le continue e troppe umiliazioni subite.

Come si comportano i bulli su Ask.

Insulti, minacce, domande imbarazzanti e affermazioni fastidiose: sono queste le tipologie di strategie che, i bulli di Ask, decidono di adottare sul social network.
Sempre più spesso è possibile leggere, in alcuni profili, domande che risultano essere fastidiose, oppure insulti di ogni genere.
Se vi sono persone che ignorano chi adotta tali comportamenti, vi sono anche coloro che sono maggiormente sensibili e che appunto, non sopportando la pressione che crea tale situazione, decidono di togliersi la vita, senza pensare che le soluzioni da adottare sono differenti e sicuramente migliori.

Come combattere i bulli anonimi su Ask.

 

Sono due le soluzioni che possono essere adottate da parte delle vittime di Ask: la prima consiste nel cancellare il proprio profilo, in maniera tale che si possa essere lasciati in pace e non si dia occasione, ai bulli, di proseguire col loro modo di fare.
L’altra consiste nel recarsi sul sito web http://scoprireanonimoask.com/, copiare la domanda del bullo ed inserirla nella schermata apposita: tutti i dati di quella persona verranno scoperti senza problemi, ovvero mail, indirizzo IP ed altre informazioni verranno scoperte.
Il sito, che risulta essere sicuro e funzionante, offre tutti questi dettagli che potranno essere utilizzati per procedere per vie legali e far smettere ai bulli di fare gli spiritosi sia online che nelle vita reale.
Solo in questo modo si combatte il bullismo su Ask e dal vivo, senza dover adottare soluzioni estreme ed inutili che servono a ben poco.