Pokemon, quando causano incidenti

Pokemon, quando causano incidenti

Giochi a Caso Giochi Online Redazione 0

Pokemon go, un gioco che è diventato un fenomeno mondiale nel giro di pochissimo tempo, ma siamo davvero sicuri che non si tratti di uno di quei giochi che possono mettere a rischio la salute degli utenti? In realtà, quello che era nato come un normalissimo gioco per ragazzini e bambini, ha finito per diventare più un fenomeno tra adolescenti e adulti, adulti che, ovviamente, non hanno ancora la maturità necessaria per comprendere a pieno che determinate situazioni possono diventare rischiose per la propria incolumità. In questo caso però Pokemon go non è un gioco pericoloso per il fatto che i ragazzi vi passano molte ore a giocarvi, ma soprattutto per il “quando” ovvero, in quali circostanze i ragazzi lo utilizzino, ma per capire meglio bisogna conoscere il gioco.

Allenatori di Pokemon

Il gioco consiste nello scovare dei Pokemon, catturarli e allenarli. La sua peculiarità è che sfrutta la realtà aumentata, quindi se si guarda un ambiente attraverso al proprio smartphone si possono vedere i Pokemon nascosti, per esempio, tra le scatole del proprio garage o dietro le tende del salone. I piccoli e simpatici mostriciattoli, resi famosi dalla serie animata andata in onda alcuni anni fa per la prima volta sulle reti Mediaset, possono nascondersi veramente ovunque e li sta, infatti, l’abilità del cacciatore-allenatore che dovrà, quindi, essere in grado di catturarli prima e allenarli poi.

Un gioco coinvolgete, dove si può perfino personalizzare il proprio avatar e con un’attività social che fa guadagnare punti. E fin qui nulla di male, i ragazzi si lasciano appassionare da questa attività, si ritrovano in gruppo per dare la caccia ai Pokemon, li si vede correre per i parchi – ma non illudetevi, non di certo dietro a una ruota di bicicletta fatta scivolare con un ferro, come una volta – alla ricerca dei mostriciattoli e la cosa fa un certo effetto dato che, chi non conosce il gioco, vede semplicemente dei ragazzini correre con un cellulare in mano. Ma come detto, fin qui nulla di male, dopo tutto.

Vietato cercare Pokemon in auto e moto

Il problema, invece, si presenta quando si cominciano a cercare Pokemon in auto, in motorino o perfino in bicicletta. Sembra quasi incredibile, invece, pur sapendo che non si può guidare con il cellulare in mano, molti ragazzi hanno causato incidenti anche gravi. A lanciare l’allarme, lo scorso anno, era stato proprio il presidente dell’Asaps (Amici della Polizia Stradale), Giordano Biserni. Secondo i dati in possesso, infatti,  stato rilevato che il gioco Pokemon go ha incrementato il numero degli incidenti stradali. Da qui la richiesta di vietare il gioco mentre si è alla guida, estendendo tale divieto anche agli accompagnatori presenti all’interno dell’abitacolo, mediante inibizione dell’app mentre si è alla guida su tutto il territorio italiano.

Inutile poi, in caso di sinistro, appellarsi alle assicurazioni che, chiaramente, dovranno anche loro adeguarsi alle nuove tecnologie che causano distrazioni in auto. In molti casi, infatti, il danno potrebbe non essere risarcito se viene appurato che l’incidente è stato causato per l’utilizzo del giochino dei Pokemon, clicca qui per maggiori info.